Regolamento piscina estiva

REGOLAMENTO E NORME DI COMPORTAMENTO CENTRO SPORTIVO DI PAULLO

  1. L’accesso al centro è consentito sole alle persone munite di regolare titolo di pagamento o abbonamento. Il biglietto d’ingresso è uno scontrino fiscale non cedibile e la sua validità decade all’uscita dell’impianto e a richiesta del personale di controllo dovrà essere esibito. Non è pertanto consentito uscire e rientrare dalla struttura con lo stesso biglietto. Coloro che ne fossero sprovvisti dovranno corrispondere il pagamento di un nuovo ingresso.

L’abbonamento, caricato su supporto magnetico, è strettamente personale e non cedibile ad altre persone.

  1. Il Centro Sportivo non svolge alcuna attività di effettiva custodia o vigilanza dei minori presenti all’interno dell’impianto natatorio se non nei limiti previsti dall’art. 14 del D.M. 18/03/1996.

È pertanto vietato lasciare i bambini da soli nello spazio (vasche, spogliatoi, ecc.).

  1. I minori di anni 12, per l’ingresso al nuoto libero, devono essere accompagnati da uno dei genitori o da persona adulta affidataria in grado di sorvegliare la loro attività.

Al compimento dei 13 anni è consentito l’ingresso anche senza la presenza di un accompagnatore adulto.

  1. L’orario di apertura e chiusura dell’impianto, nonché le tariffe d’uso, sono indicate nella tabella posta all’ingresso.
  2. L’uso degli armadietti e delle cassette portavalori è consentito, pertanto, la società di gestione declina ogni responsabilità per furti, smarrimenti o deterioramenti.
  3. Al termine dell’utilizzo dell’armadietto quest’ultimo va lasciato agibile per altri clienti, va quindi rimosso il lucchetto. La Direzione si riserva il diritto di aprire e svuotare gli armadietti rimasti inagibili al termine della giornata.
  4. L’uso dei servizi è distinto per sesso. Gli utenti pertanto, senza eccezione, dovranno utilizzare esclusivamente i servizi in base alla loro destinazione.

È vietato:

  1. Entrare in acqua in assenza dell’Assistente Bagnante.
  2. Accedere al piano vasca con le scarpe.
  3. Girare o sostare, privi di costume, nei corridoi, negli spogliatoi e nelle docce.
  4. Affiggere locandine, manifesti o qualsiasi altro genere di materiale non autorizzato dalla Direzione.
  5. Qualsiasi genere di tuffo.
  6. Rincorrersi, spingersi o creare situazioni pericolose per sé o per gli altri. È quindi vietato correre sul piano vasca.
  7. Consumare cibo e bevande al difuori dell’area ristoro.
  8. Organizzare corsi nuoto o altre attività similari, sia in gruppo che a persone singole.
  9. Fumare in tutti gli ambienti chiusi dell’impianto.
  10. Arrecare fastidio agli altri utenti utilizzando qualsiasi tipologia di oggetto.
  11. Utilizzare il materiale destinato alla scuola nuoto.
  12. Occupare le corsie e le aree riservate dalla Direzione per lo svolgimento di attività organizzate.
  13. Il gioco della palla in acqua e sul piano vasca.
  14. Introdurre cani o altri animali nell’impianto, anche se al guinzaglio.
  15. Introdurre oggetti di vetro o altro materiale che possa risultare pericoloso per sé, per altre persone o cose.
  16. Utilizzare occhiali da vista, o da nuoto, se non con lenti infrangibili, in vasca.
  17. L’utilizzo di palette, pinne, mezze pinne (o similari), o altri dispositivi che potrebbero risultare pericolosi per gli altri utenti, se non espressamente autorizzati dall’Assistente Bagnanti in turno.
  18. Praticare apnea.
  19. Sputare, soffiarsi il naso, urinare o compiere altri gesti antigienici in acqua.

È obbligatorio:

  1. Accedere alla vasca passando per gli appositi passaggi: doccia e lava piedi.
  2. Per entrare in acqua indossare il costume e non altri indumenti (mutande, magliette, pantaloncini, ecc.).
  3. Indossare la cuffia.
  4. Nuotare seguendo il senso delle corsie, laddove presenti, per evitare di disturbare gli altri nuotatori.
  5. Utilizzare in maniera adeguata il materiale per le attività e riporlo al termine del suo utilizzo nella sua posizione originaria

La Direzione, a sua totale discrezione, per cause di forza maggiore e/o di maltempo si riserva la facoltà di:

  1. Procedere alla chiusura della biglietteria vietando contestualmente l’accesso alla vasca agli utenti a qualsiasi titolo presenti.
  2. Procedere, in circostanze eccezionali, alla chiusura dell’impianto, valutando l’obbligo all’uscita dallo stesso di tutti gli utenti a qualsiasi titolo presenti, qualora necessario.
  3. Procedere, in circostanze eccezionali, alla chiusura anche momentanea delle vasche, ovvero alla sospensione momentanea e/o parziale della balneazione.

Al verificarsi di tali condizioni non verrà riconosciuto alcun rimborso.

  1. La postazione degli Assistenti Bagnanti è un’area riservata. Pertanto, a nessun titolo può essere occupata da persone o oggetti.

La Direzione si riserva il diritto di:

  1. Rifiutare l’ingresso o di espellere coloro che turbino l’ordine e la morale pubblica e comunque, con schiamazzi o giochi pericolosi o altre manifestazioni, arrechino danno al buon andamento dell’attività.
  2. Non consentire per motivi igienico sanitari, l’ingresso in acqua a coloro che siano affetti da malattie infettive o che presentino lesioni cutanee o ferite. All’utente allontanato dall’impianto per i motivi anzidetti, non sarà riconosciuto alcun rimborso di quanto versato per esservi ammesso.

DURANTE LA STAGIONE DI APERTURA DELLA VASCA ESTERNA, I DIVIETI E GLI OBBLIGHI SUDDETTI SONO INTEGRATI DA QUANTO SEGUE:

È vietato:

  1. Accedere al piano vasca (zona pavimentata adiacente alle vasche) con le scarpe.
  2. Qualsiasi genere di tuffo.
  3. Rincorrersi, spingersi o creare situazioni pericolose per sé o per gli altri. È quindi vietato correre sul piano vasca (zona pavimentata adiacente alle vasche).
  4. Introdurre cibo e bevande sul piano vasca, è quindi vietato mangiare e bere sul piano vasca (zona pavimentata adiacente alle vasche).
  5. Fumare sul piano vasca (zona pavimentata adiacente alle vasche).
  6. Arrecare fastidio agli altri utenti utilizzando qualsiasi tipologia di oggetto.
  7. Prendere il sole in topless.
  8. Il gioco della palla sul prato, sul piano vasca (zona pavimentata adiacente alle vasche) e in acqua.
  9. Arrampicarsi sulle piante e sulle strutture presenti nell’area.

Scivoli:

  1. L’apertura è a discrezione della Direzione.
  2. In caso di un numero esiguo di utenti gli scivoli potranno non essere aperti o l’orario potrà subire delle variazioni.
  3. L’età minima per poter usufruire degli scivoli in autonomia è 6 (sei) anni.
  4. Dallo scivolo verde è possibile scendere al massimo in tre alla volta, sarà comunque l’Assistente Bagnanti in turno a valutare caso per caso e a limitare il numero di utenti.
  5. Dallo scivolo rosso è possibile scendere uno alla volta. È vietato l’uso di braccioli, tubi, ciambelle o altri sistemi di galleggiamento. È altresì vietato l’utilizzo di maschere, occhialini da nuoto o occhiali in genere.

La posizione consentita per la discesa è da seduti, guardando in avanti, o sdraiati supini con i piedi verso l’acqua.

  1. Nel caso venissero meno le condizioni di sicurezza la Direzione si riserva il diritto di chiudere gli scivoli o impedire l’accesso a chi trasgredisce le suddette regole.

Per quanto sopra detto,

  1. I frequentatori sono tenuti ad attenersi alle presenti disposizioni, oltre a quelle impartite dalla Direzione, alle vigenti disposizioni di P.S. e comunque, a mantenere un comportamento adeguato alle norme del Codice civile.
  2. Di eventuali danni arrecati da chiunque a cose o persone la Direzione si riserva di chiedere risarcimento diretto e comunque nei termini stabiliti dal Codice civile.
  3. Il mancato rispetto del regolamento da parte del cliente/utente costituisce motivo di richiamo, di allontanamento dall’impianto e di non applicazione delle clausole assicurative in caso di incidente.
  4. Il personale d’impianto è tenuto ad osservare e far osservare il presente regolamento. La Direzione invita a presentare o ad inoltrare qualsiasi reclamo alla Direzione dell’impianto o direttamente alla Società Paullese Multiservizi s.r.l., via F.lli Cervi 20, 20067 Paullo (MI) (centrosportivo@spm-paullo.it)